Vans Rainbow

Sconto Vans Rainbow Risparmia fino al 60% di sconto - Risparmia fino al 60% di sconto. Consegna e resi rapidi.

Quella maglia  raffigurava un drago amaranto che spiegava minacciosamente le sue ali, A far da sfondo a questa creatura, che simboleggia San Giorgio patrono di Reggio Calabria, vi era un inserto bianco che spezzava orizzontalmente la divisa, A ravvivare ulteriormente questa interessante creazione di Asics c’erano i pantaloncini neri ed i calzettoni amaranto e bianchi, La versione proposta da Legea non ha il carisma della “mitologica” divisa firmata Asics di ormai dieci stagioni fa, ma l’uso del bianco nella stessa posizione mi ha subito rimandato a quel vans rainbow particolare modello..

Domani sera, nell’amichevole contro il Brasile, esordirà la nuova maglia della Germania vans rainbow femminile 2015-2016, La divisa firmata da adidas sarà protagonista nel prossimo campionato del mondo che si terrà a giugno in Canada, Al classico colore bianco si aggiungono il rosso e il nero che ricoprono il colletto con una forma a ‘V’ molto pronunciata, l’orlo delle maniche e il bordo inferiore, Lo stemma della Deutscher Fussball-Bund è apposto sul cuore insieme alle due stelle che simboleggiano i titoli mondiali conquistati nel 2003 e nel 2007..

Sul retro è apposta la bandiera tedesca a sovrastare i nomi e i numeri riempiti di vans rainbow nero, Il kit casalingo per le calciatrici tedesche è abbinato a pantaloncini neri e calzettoni bianconeri con una sfumatura nel mezzo, Siamo curiosi di conoscere la vostra opinione rispetto alla versione maschile che si è laureata campione del mondo pochi mesi fa, Quale preferite?.

Esplosione di caldo ai piedi dei campioni di tutta Europa con il nuovo Intense Heat pack di Nike. Robert Lewandowski decide, Eden Hazard non perdona e Borriello? Tutto nel Photoboots di SoccerStyle24! Marco Borriello (Genoa) – Nike Mercurial Superfly IV #intenseheat David Luiz (Psg) – Nike Magista Obra #intenseheat Eden Hazard (Chelsea) – Nike Mercurial Vapor X #intenseheat Kevin Kuranyi (Dinamo Mosca) – adidas F50 adizero Leather ID Robert Lewandoski (Bayern Monaco) – Nike Hypervenom Phantom #intenseheat

John Terry vans rainbow (Chelsea) – Nike Magista Opus #intenseheat Valbuena (Dinamo Mosca) – Nike Mercurial Superfly IV Custom George Friend (Middlesbrough) – adidas Adipower Ricky Holmes (Northampton Town) – Nike Mercurial Vapor IX CR7 Galaxy Carlos Tevez (Juventus) – Nike Tiempo Legend V #intenseheat.

Oggi per il Venerdì Vintage ci occupiamo di due maglie straordinarie, indossate da una giovane e splendida nazionale, protagonista di una cavalcata forse irripetibile: la Croazia del Mondiale di Francia ’98. Boban, Suker, Prosinecki, Jarni, Stanic, Asanovic. Sono solo alcuni dei nomi di una generazione d’oro che ha portato una piccola nazione, uscita da pochissimi anni dal dramma di una guerra civile, a sfiorare il tetto il mondo. Massima espressione nata dalla disgregazione della Jugoslavia, all’epoca calcisticamente detta il “Brasile d’Europa”.

La Croazia, già normalmente caratterizzata da una maglia unica, si presentò al vans rainbow suo primo mondiale con una casacca prodotta dalla trevigiana Lotto che è considerabile tuttora la più rivoluzionaria nei 25 anni di storia (moderna) di questa nazionale, I caratteristici scacchi biancorossi non erano disposti su tutta la maglia come da tradizione, ma si distendevano principalmente sul lato destro, in una versione dinamica, come un drappo al vento con tanto di effetto tridimensionale apportato dall’ombra grigia dei quadrati rossi, Ad arricchire il tutto c’erano i fregi tricolore del colletto (sia sul bavero che sulla V) e dei bordi manica..

La prima divisa venne indossata in tutte le tre le partite del vans rainbow girone H, dove la Croazia era stata sorteggiata con Giamaica, Giappone e Argentina: senza dubbio il gruppo più estroso del Mondiale dal punto di vista delle divise, Come pronosticabile arrivò una sconfitta contro l’Argentina, preceduta da due vittorie contro le altre due nazionali meno quotate, anch’esse esordienti in una fase finale di un Mondiale, Dunque la Croazia passò come seconda classificata e trovò agli ottavi di finale la Romania che nel suo gruppo era riuscita a mettersi alle spalle l’Inghilterra..



Messaggi Recenti